Lunedì 5 aprile "Nessuna pietà per l’arbitro" in streaming per riflettere sulla nascita della Costituzione

Lo spettacolo teatrale sarà visibile dalle 16 alle 24. Pr richiedere il link di accesso alla piattaforma occorre scrivere una e-mail a: biblioteca@comune.castelnovo-di-sotto.re.it

Data:
29 Marzo 2021
Immagine non trovata

Continua il progetto “Il filo delle storie” promosso da Comune di Castelnovo di Sotto e Centro Teatrale MaMiMò attraverso la trasmissione in streaming dello spettacolo “Nessuna pietà per l’arbitro” di Emanuele Aldrovandi, in programma lunedì 5 aprile. 

Lo spettacolo sarà visibile dalle 16 alle 24. Pr richiedere il link di accesso alla piattaforma occorre scrivere una e-mail a: biblioteca@comune.castelnovo-di-sotto.re.it.

Lo spettacolo è un brillante intreccio narrativo in cui si fa spazio il ricordo della Costituzione italiana: grandioso esempio di come tre ideologie (o meglio tre “anime”, come vengono spesso definite, quella cattolica, quella socialista e quella liberale) siano riuscite, mediando fra di loro e ricercando i punti comuni, invece che quelli di disaccordo, a creare un ordinamento democratico ed equilibrato per il popolo italiano. Ora, settant’anni dopo, ci troviamo in una situazione post-ideologica (e forse anche post-anima, se intendiamo la parola in quell’accezione), in cui oltretutto è diventato più complesso anche immaginare cosa significhi essere italiani. Una parabola teatrale contemporanea in cui una tipica famiglia italiana del 2016, un’ipotetica microsocietà, gioca a basket e nel frattempo si interroga sul senso delle leggi e sui valori che regolano le proprie scelte.
Una partita rissosa, un fallo non fischiato e un braccio rotto. Attorno alla figura dell’arbitro una triade dei protagonisti si allea, si accalora, collabora, si accanisce trasformando le situazioni conflittuali in conflitti di natura etica ed esistenziale.
Tutto questo, passando da De Gasperi a Michael Jordan, da Togliatti a LeBron James…tra principi fondamentali e qualche tiro a canestro…

Lo spettacolo, di Emanuele Aldrovandi è stato prodotto dal centro teatrale MaMimò e ha vinto il premio del pubblico al Festival Resistenza 2017, è stato finalista a “Inbox 2018” ed è stato selezionato al “Visionari Kilowatt Festival” nel 2018. Saranno in scena Filippo Bedeschi, Luca Mammoli, Federica Ombrato e Alessandro Vezzani. La regia è di Marco Maccieri e Angela Ruozzi. 
Per informazioni è possibile contattare i numeri 0522.682533 e 331.1972416.
 

GUARDA L'INTERVISTA ALL'AUTORE EMANUELE ALDROVANDI 

Ultimo aggiornamento

Martedi 30 Marzo 2021