Tre giorni di iniziative per celebrare la Liberazione

Oltre al 25, iniziative anche il 22 e 23 aprile

Data di pubblicazione:
13 Aprile 2022
Immagine non trovata

A Castelnovo di Sotto la Festa della Liberazione durerà tre giorni. Le iniziative partiranno venerdì 22 aprile, alle ore 11, in piazza Prampolini con il lancio dei palloncini con messaggi di pace a cura dei ragazzi delle classi quinte della scuola primaria. Inoltre il sindaco Francesco Monica e la presidentessa dell’istituto Cervi, Albertina Soliani, approfondiranno il contenuto della mostra itinerante “Dopo un raccolto ne viene un altro” che riguarda il nuovo museo di Casa Cervi.

Sabato 23 aprile, alle 17, nella chiesa della Beata Vergine della Misericordia, aprirà la mostra “I problemi del fascismo” con visita guidata a cura dell’Istituto Cervi.

Lunedì 25 aprile le celebrazioni inizieranno alle 10 con la Messa di fronte al municipio e la commemorazione al monumento alla Resistenza e ai cippi che si trovano al parco Rocca.
La festa si sposterà poi ai Laghetti di via Camporanieri. Alle 12 ci sarà la commemorazione del cippo dedicato ai caduti Posacchio Malaguti e Alvaro Simonazzi, con una lettura a cura di Davide Villani dal titolo “il rumore della pianura”.
Alle 12.30 pranzo della Libertà con pastasciutta e gnocco fritto. La prenotazione è obbligatoria entro il 20 aprile scrivendo a 25aprilecastelnovo@gmail.com, oppure telefonando al 331.1972416.
Il pasto sarà gratuito per i bambini fino alla quinta elementare.

Alle 15 spazio allo spettacolo teatrale dell’associazione “Le Rane” dal titolo “Il giorno della festa” con storie di Resistenza, libertà e cibo.
Alle 16 la giornata si concluderà con una pesca gigante a cura di Anpi.

Le celebrazioni sono organizzate dal Comune con la collaborazione di Anpi, Le Rane, i volontari dei laghetti, Auser e Spi-Cgil.
 

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 13 Aprile 2022